MOBOTICA
07.04.2022

Cloud e sciami di dati: il software 3.0 per la gamma Volkswagen ID.

Cloud e sciami di dati: il software 3.0 per la gamma Volkswagen ID.

L’ID. Software 3.0 di ultima generazione utilizza gli sciami di dati per portare i sistemi di assistenza alla guida a un livello superiore, con prestazioni più elevate e un controllo vocale migliorato. Inoltre permette la ricarica in corrente continua con una potenza massima di 135 kW ed un E-Route Planner intelligente. È in arrivo sui nuovi modelli Volkswagen ID. e anche sui veicoli già consegnati, grazie ad un aggiornamento software Over-The-Air (OTA).

Raggiungere un nuovo livello di guida, grazie alla generazione 3.0 del software presente sui modelli 100% elettrici ID. di Volkswagen. Utilizzando i cosiddetti sciami di dati (swarm data) e l'ultima evoluzione dei propri sistemi di assistenza alla guida, Volkswagen compie un ulteriore passo verso la guida automatizzata.

Nell'ambito della strategia ACCELERATE, il costruttore tedesco sta portando avanti la sua trasformazione in un fornitore di mobilità orientato al software e migliorando le proprie competenze nell'integrazione del software e negli aggiornamenti Over-The-Air (OTA). Già disponibile sui nuovi modelli ID., il software 3.0 sarà integrato gratuitamente nelle vetture già in circolazione tramite un aggiornamento Over-The-Air disponibile a partire dalle prossime settimane.

Aggiornamento per tutta la famiglia ID.

Il nuovo ID. Software 3.0 è un aggiornamento per tutta la famiglia ID. - i modelli 100% elettrici Volkswagen – che introduce nuove funzionalità.

"Ancora una volta, ci stiamo impegnando per offrire tecnologie e innovazioni di alta qualità anche nei segmenti di volume" spiega Thomas Ulbrich, Membro del Consiglio di Amministrazione della marca Volkswagen Responsabile dello Sviluppo Tecnico.

{

L’assistenza alla guida diventa intelligente

Mantenere automaticamente il veicolo al centro della corsia, adattarsi allo stile di guida dell'utente e guidare più a sinistra o a destra della corsia invece che esattamente al centro. Tutto questo, e altro ancora, è possibile grazie al Travel Assist con sciami di dati. Il sistema può anche mantenere la distanza dal veicolo che precede e rispettare il limite di velocità preimpostato, grazie alla presenza del cruise control predittivo e dell’assistenza alla svolta. Inoltre la velocità del veicolo può essere adattata ai limiti di velocità presenti sul tragitto percorso e alla configurazione delle strade, come curve o rotatorie.

Il nuovo Travel Assist Volkswagen

Il Travel Assist con sciami di dati1, grazie alla presenza di due radar posteriori e del controllo a ultrasuoni, può monitorare il traffico intorno alla vettura e, a partire da una velocità di 90 km/h in autostrada, fornire assistenza attiva nelle fasi di cambio di corsia. Una volta attivato, sarà sufficiente azionare l’indicatore di direzione per avviare il cambio di corsia. Per far sì che questo avvenga, i sensori non devono rilevare alcun oggetto nell'area circostante e il volante capacitivo deve percepire le mani del conducente. Naturalmente il conducente può intervenire in qualsiasi momento e prendere il controllo totale della vettura.

In generale, l’assenza di strisce sull’asfalto è una sfida per i sistemi di guida autonoma. Grazie agli sciami di dati, invece, il nuovo Travel Assist può fornire supporto utilizzando le informazioni anonime raccolte da altre Volkswagen. Il veicolo ha bisogno di rilevare un solo limite di corsia per mantenersi in carreggiata, per esempio su strade di campagna senza una marcatura centrale.

{

Parcheggiare sarà più facile

Utilizzando l'assistente intelligente Park Assist Plus2, i modelli ID. offriranno anche un maggior supporto durante le operazioni di parcheggio. Dopo aver attivato la ricerca, operazione possibile fino a una velocità di 40 km/h per parcheggi longitudinali e fino a 20 km/h per parcheggi trasversali, l'assistente sarà in grado di parcheggiare autonomamente utilizzando i sensori ambientali e assumendo completamente il controllo dell'auto. Per dare il via a questa procedura, sarà sufficiente fermarsi nello spazio di parcheggio selezionato, premere il freno e attivare il processo di parcheggio tramite il comando dedicato.

Il Park Assist Plus può fornire supporto durante una manovra già iniziata, per uscire autonomamente dai parcheggi longitudinali e grazie alla funzione memoria il veicolo può apprendere fino a cinque diverse manovre di parcheggio. Addio quindi a scomode manovre per entrare nello stretto box di casa: il sistema ricorda le manovre di parcheggio a velocità inferiori a 40 km/h con una distanza di percorrenza fino a 50 metri.

Grafiche aggiornate per il software Volkswagen

Le numerose innovazioni introdotte dall’ID. Software 3.0 interessano anche i display e il sistema di infotainment. Partendo dall'head-up display a realtà aumentata, caratterizzato dalla proiezione di  informazioni direttamente nel campo visivo del parabrezza, arrivano nuove grafiche nella zona a lunga distanza: oltre alla visualizzazione del cambio di corsia assistito, aggiunge le informazioni sulla distanza dalla destinazione, nuove indicazioni come le rotatorie e una maggiore integrazione delle frecce di svolta.

"Siamo in stretto contatto con i nostri clienti attraverso l'ID. Drivers Club; per esempio, molti di loro volevano poter visualizzare l'informazione sulla ricarica della batteria in percentuale, così l'abbiamo integrata" spiega Silke Bagschik, Responsabile Marketing dell'ID. Digital e Responsabile delle Vendite e del Marketing della gamma elettrica, riguardo all’introduzione della visualizzazione dello stato di carica direttamente nell’ID. Cockpit.

{

Navigazione migliorata

L’avanzamento tecnologico del software ha contributo anche a migliorare il sistema di navigazione delle vetture ID. La versione 3.0 permetterà di localizzare con maggiore precisione il veicolo all’interno della corsia, indicando così il cambio di corsia in tempo utile agli incroci e alle uscite autostradali, informazione indicata anche nell’ID. Light (la striscia luminosa sotto il parabrezza) ora dotata di nuove funzioni come gli avvisi sui pericoli nelle vicinanze.  Questo è possibile grazie alla tecnologia Car2X di Volkswagen, in grado di far “parlare” le auto tramite lo standard radio WLAN e ricevere informazioni in tempo reale su zone ad alto traffico, l’arrivo di mezzi di soccorso o di vetture ferme per guasto.

Migliorato il controllo vocale

Salire a bordo, pronunciare “Ciao ID.” e chiedere all’auto di trovare il ristorante giapponese più vicino o cambiare la temperatura del sistema di climatizzazione: il nuovo software ha contribuito anche all’ottimizzazione del controllo vocale, aumentando la velocità di risposta e migliorando la qualità di riconoscimento, ora intorno al 95%.

Tramite i suoi microfoni digitali, il sistema riconosce anche se chi sta parlando è il guidatore o il passeggero anteriore, regolandosi di conseguenza. Capace di comprendere frasi generiche o espressioni colloquiali, fa domande quando necessario e può essere interrotto. Il sistema risponde in due modi: online dal cloud e offline dalle informazioni memorizzate nell'auto. Disponibile in tutti i modelli ID. sul mercato tedesco, necessita dell’attivazione del servizio We Connect Plus.

{

La potenza di ricarica arriva a 135 kW

L'ID. Software 3.0 migliora anche le performance in fase di ricarica, arrivando ora a una potenza massima di 135 kW3(invece dei precedenti 125 kW) sui modelli dotati di batteria da 77 kWh e in stazioni di ricarica a corrente continua DC sufficientemente potenti, per esempio quelle di IONITY.

I miglioramenti alla gestione termica della batteria rendono la guida ancora più efficiente e possono aumentare l'autonomia, soprattutto quando fa freddo. Un’ulteriore opzione importante è la modalità Battery Care, che limita il livello di carica all'80%.

La pianificazione degli itinerari diventa più intelligente

Il lungo elenco di novità comprende anche la pianificazione degli itinerari, a partire dal menù di ricarica che ora appare sulla prima schermata del display touch a centro plancia. Per i viaggi lunghi, il calcolatore di percorso online nel sistema di navigazione è in grado di programmare anche più fermate per ridurre i tempi di percorrenza. Come ci riesce?  Prendendo in considerazione i dati del traffico e del percorso, così come il livello di batteria desiderato all'arrivo alla destinazione finale e alla destinazione intermedia. A questo si aggiunge la valutazione dinamica delle soste di ricarica, che si basa sulla potenza di erogazione delle stazioni di ricarica. La pianificazione del percorso, di conseguenza, può suggerire due processi di ricarica brevi con alta potenza invece di un unico processo lungo con bassa potenza.

Il ruolo centrale dell'esperienza digitale

La digitalizzazione ha aperto nuovi scenari legati all’automobile, con maggiori applicazioni sia all’interno che all’esterno delle vetture. Con la strategia ACCELERATE, Volkswagen ha adattato molti processi ai bisogni degli utenti: dalla prima fase di sviluppo delle auto, alla gamma di servizi digitali e alle visite in officina. Ciò sta rendendo l'integrazione del software nel veicolo e l'esperienza digitale del cliente le competenze principali di Volkswagen. Entro il 2026, saranno investiti circa 18 miliardi di Euro nei temi futuri della mobilità elettrica, dell'ibridazione e della digitalizzazione

Note

1.         La funzione di assistenza alla guida può essere utilizzata solo entro i limiti del sistema. Il conducente deve essere pronto a disattivare il sistema di assistenza in qualsiasi momento e non è esonerato dalla sua responsabilità di guidare il veicolo con prudenza. Il sistema può essere disattivato in qualsiasi momento. Il sistema può essere utilizzato fino alla velocità massima del veicolo ed è disponibile solo in combinazione con un sistema di navigazione e solo in combinazione con una licenza We Connect attiva. Le componenti online del Travel Assist con Swarm Data possono essere utilizzate solo in presenza di copertura della rete di telefonia mobile e con le necessarie impostazioni di privacy. La componente online può essere disattivata in qualsiasi momento nella App We Connect ID.. La componente online del Travel Assist è disponibile nei seguenti paesi: Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Regno Unito e Irlanda del Nord. Per attivare le funzioni online, è necessario un account utente Volkswagen ID e bisogna accedere a We Connect con un nome utente e una password. Inoltre, è necessario stipulare online un contratto We Connect separato con Volkswagen AG. Dopo la consegna del veicolo, ci sono 90 giorni di tempo per attivare la funzione online del Travel Assist con Swarm Data. Al termine di questo periodo, decorre comunque il periodo di utilizzo della componente online del Travel Assist con Swarm Data di 3 anni (gratuito). L'utilizzo della componente online del Travel Assist with Swarm Data è abilitato tramite una connessione Internet integrata. I costi relativi ai dati sostenuti all'interno dell'Europa sono coperti dalla Volkswagen AG nei limiti della copertura di rete. Lo scambio di dati via Internet può comportare costi aggiuntivi (ad es. costi di roaming), a seconda della tariffa del proprio cellulare e in particolare quando si usi il sistema all'estero. Per la fornitura del servizio è necessario trasmettere alcuni dati personali come la posizione e l'indirizzo IP del veicolo. Per ulteriori informazioni sul trattamento dei dati, consultare l'informativa sulla privacy dedicata al Travel Assist con Swarm Data. La disponibilità dei servizi specifici descritti nei pacchetti può variare a seconda del paese. I servizi sono disponibili per il periodo contrattuale concordato e possono essere soggetti a cambiamenti di contenuto o sospesi durante il periodo contrattuale. Ulteriori informazioni sono disponibili su connect.volkswagen-we.com  e presso i Concessionari Volkswagen. Per informazioni sulle condizioni tariffarie della telefonia mobile, contattare il proprio operatore di telefonia mobile.

2.         Entro i limiti del sistema. Il conducente deve essere pronto a disattivare il sistema di assistenza in qualsiasi momento e non è esonerato dalla sua responsabilità di guidare il veicolo con prudenza.

3.         Ricarica con una potenza di carica massima di 135 kW DC per le varianti di batteria Pro e Pro Performance, nonché con una temperatura ambiente e della batteria di circa 23 °C e un SOC iniziale di circa il 5%; per esempio presso una stazione IONITY.

Fonte: Volkswagen Newsroom

VGI | U.O. Responsabile: VP | Data di creazione: data dell’articolo | Classe 9.1

Articoli correlati