VISION
11.12.2023

SEAT e il Gruppo Volkswagen puntano sui fornitori locali per il progetto Small BEV

SEAT e il Gruppo Volkswagen puntano sui fornitori locali per il progetto Small BEV

SEAT ha già coinvolto oltre 100 fornitori spagnoli nel progetto Small BEV. Gli obiettivi sono garantire la qualità e il rispetto dei tempi, avere costi competitivi, aumentare la trasparenza e anticipare gli imprevisti.

SEAT e il Gruppo Volkswagen si stanno preparando a produrre la nuova gamma di veicoli elettrici compatti in Spagna. La fase di preparazione è in corso nello stabilimento SEAT di Martorell e nell'impianto Volkswagen in Navarra. I fornitori coinvolti nel progetto “Small BEV” sono per il 75% spagnoli, una scelta funzionale per avere una catena di fornitura agile e un approvvigionamento da fonti locali. SEAT ha condiviso questo progetto con oltre cento dei suoi principali fornitori, discutendo insieme a loro il percorso verso l'elettrificazione e definendo le modalità del lavoro congiunto per vincere le sfide della transizione verso la mobilità elettrica.

L'industria spagnola

All’interno del Gruppo Volkswagen, SEAT è responsabile della produzione di auto elettriche di piccole dimensioni (il cosiddetto cluster Small BEV), segmento per cui è attesa una forte crescita nei prossimi anni. “Il nostro settore sta attraversando un momento cruciale e stiamo mettendo in campo grandi risorse per trasformare l’industria automobilistica spagnola in un hub europeo per i veicoli elettrici. Il nostro piano di elettrificazione è ambizioso: vogliamo mantenere la competitività dell'industria spagnola e facilitare l'accesso di tutti gli europei alla mobilità sostenibile grazie alle auto elettriche prodotte in Spagna” ha dichiarato Wayne Griffiths, CEO di SEAT e CUPRA. 

La trasformazione di Martorell

SEAT sta trasformando il proprio sito di Martorell con un investimento di 3 miliardi di euro, preparandolo per la produzione di auto elettriche con l’obiettivo di renderlo uno degli hub di riferimento per i veicoli elettrici dell’intero Gruppo Volkswagen. Martorell, che quest’anno festeggia il suo 30° anniversario, è lo stabilimento principale di SEAT e dal 2025 produrrà auto 100% elettriche: la prima sarà la CUPRA Raval. Coerentemente con gli obiettivi di decarbonizzazione dell’azienda, la conversione dell’impianto rappresenta un’opportunità per tagliare le emissioni legate al ciclo produttivo. Per SEAT il progetto Small BEV ha un'importanza strategica e determina la necessità di trasformare il proprio ecosistema di fornitori, sia per garantire la qualità e il rispetto dei tempi, sia per avere costi competitivi, aumentare la trasparenza e anticipare i possibili imprevisti.

L'ecosistema di fornitori

Produttori e fornitori dovranno impegnarsi per accompagnare il nostro settore nella nuova era dell'elettrificazione e per superare tutte le sfide ad essa collegate. Guidare lo sviluppo del cluster Small BEV per il Gruppo Volkswagen è una grande opportunità per far crescere il nostro ecosistema di fornitori spagnoli ed europei. Insieme passeremo al livello successivo attraverso l’elettrificazione ha aggiunto Marc Riera, Vicepresidente Esecutivo per gli Acquisti di SEAT. L'Azienda darà priorità a fornitori e partner che condividono l'impegno per la sostenibilità e che hanno l'obiettivo di ridurre le emissioni durante l’intero ciclo produttivo. Per quanto riguarda gli Small BEV, SEAT intende lavorare con oltre l'85% di fornitori con rating A, ovvero il punteggio più alto dell'S-Rating (Sustainability Rating), che valuta e incoraggia l’impegno dei fornitori nella sfera, appunto, della sostenibilità.

La Control Tower

L'S-Rating garantisce la collaborazione con aziende in linea con gli standard di conformità e sostenibilità stabiliti e richiesti dal Gruppo Volkswagen. Inoltre, per aumentare la resilienza dei processi logistici e produttivi dell'azienda, quasi il 90% dei fornitori coinvolti nel progetto Small BEV sono già stati inseriti nella Control Tower, il sistema di gestione SEAT che fornisce informazioni in tempo reale sulla posizione di oltre 10 milioni di pezzi necessari quotidianamente per la produzione. Questo centro di controllo è stato inaugurato nel 2019 a Martorell e permette di anticipare gli imprevisti, ridurre i tempi di consegna degli ordini e ottimizzare gli itinerari di trasporto dei materiali, contribuendo così alla riduzione delle emissioni di CO2.

Future: Fast Forward

Con il cluster Small BEV e il piano Future: Fast Forward, SEAT sta guidando la transizione verso l'elettrificazione dell'industria automotive spagnola, con l’obiettivo di renderla un hub per la mobilità elettrica europea. Il Gruppo Volkswagen, SEAT, PowerCo e gli altri partner del progetto Future: Fast Forward investiranno 10 miliardi di euro, la più grande somma destinata a un investimento industriale nella storia della Spagna. Oltre alla trasformazione degli impianti di Martorell e di Navarra, nei pressi di Valencia sarà costruita la prima gigafactory spagnola dedicata alla produzione di celle batteria e verrà creato un ecosistema di fornitori completo. A ciò si aggiunge un ulteriore investimento di SEAT, pari a 300 milioni di euro, per la costruzione di uno stabilimento per l’assemblaggio di batterie a Martorell. Qui saranno realizzati i pacchi batteria destinati ai veicoli elettrici, assemblando le celle prodotte da PowerCO nella nuova gigafactory di Valencia, creando oltre 400 posti di lavoro diretti e oltre 100 indiretti.

Fonte: SEAT S.A.

VGI | U.O. Responsabile: VP | Data di creazione: data dell’articolo | Classe 9.1

Articoli correlati