Stay up to date

Valencia scelta come sede per una nuova gigafactory del Gruppo Volkswagen

23.3.2022
Valencia scelta come sede per una nuova gigafactory del Gruppo Volkswagen

Trasformare la Spagna in un hub europeo per l’e-mobility: questo l’obiettivo del Gruppo Volkswagen, pronto a investire oltre 7 miliardi di Euro insieme a fornitori esterni. I piani includono la costruzione di una gigafactory per la produzione di celle batteria nei pressi di Valencia, che porterebbe alla creazione di oltre 3.000 posti di lavoro. SEAT e il Gruppo Volkswagen intendono presentare formalmente richiesta per il piano PERTE.

Elettrificare la Spagna, creando un hub europeo per l’auto elettrica, avviando la produzione di celle per le batterie e costruendo un ecosistema dell’e-mobility completo e sostenibile.

Con questi obiettivi, il Gruppo Volkswagen e SEAT hanno annunciato l’intenzione di presentare formalmente richiesta nell’ambito del piano PERTE (acronimo, in italiano, di Progetto strategico per la ripresa e la trasformazione economica) attuato dal Governo spagnolo.

Focus sull’intera catena del valore dell’emobility

Il programma Future: Fast Forward prevedrebbe un investimento totale pari a oltre 7 miliardi di Euro, con il supporto di fornitori esterni, lungo l’intera catena del valore della mobilità elettrica.

In questo contesto si inserisce anche la scelta di Valencia come sede per una nuova gigafactory destinata alla produzione di celle per le batterie. Piani e investimenti sono ancora oggetto di approvazione definitiva, legata in primis alla decisione del Governo iberico sulla richiesta per il piano PERTE.

{

Wayne Griffiths, Presidente di SEAT S.A.

Gigafactory Valencia

La gigafactory di Valencia sarebbe la seconda costruita dal Gruppo Volkswagen, dopo Salzgitter – la prima al di fuori della Germania. Una fabbrica standardizzata per produrre la cella unificata del Gruppo, alimentata con energia rinnovabile così da consentire la produzione sostenibile di batterie. “Avrà un forte effetto trainante nell’intera catena del valore delle batterie, non solo in Spagna” ha dichiarato Thomas Schmall, Membro del Consiglio di Amministrazione del Gruppo Volkswagen con responsabilità per la Tecnologia e Presidente del Consiglio di Amministrazione di SEAT S.A.

Il processo di selezione della location è stato molto complesso; Valencia si è imposta come opzione migliore sulla base di oltre 100 criteri che vanno dalla disponibilità di forza lavoro qualificata al sostegno pubblico, alla presenza di collegamenti logistici adeguati fino alla disponibilità di energia verde. L’obiettivo del Gruppo Volkswagen è una capacità produttiva annua pari a 40 GWh; i piani includono la creazione di oltre 3.000 posti di lavoro. La tabella di marcia è serrata: per avviare la produzione nel 2026, i lavori di costruzione della gigafactory dovrebbero partire entro la fine dell’anno.

Flessibilità e competitività

Trasformare un intero settore è una sfida incredibile” ha continuato Schmall. “Per essere competitivi nell’era della mobilità elettrica, dobbiamo aumentare la produttività nei siti spagnoli. E dobbiamo qualificare una buona parte del nostro personale nell’ottica delle nuove attività, per esempio lo sviluppo e la produzione delle batterie. Ciò richiede un elevato livello di flessibilità da parte di tutti e implica la possibilità di cambiare mansione. Ma ciò che è importante è che l’effetto complessivo sull’occupazione sarà positivo, nonostante i minori tempi di assemblaggio delle auto elettriche. Se agiremo bene e avremo un supporto adeguato dal Governo spagnolo, saremo in grado di creare nuovi posti di lavoro nella Penisola iberica durante la transizione”.

Investimenti importanti

È un progetto estremamente importante – per il Gruppo Volkswagen, per la Spagna e per l’Europa intera. La nostra ambizione è elettrificare la Spagna e investire in modo ingente, insieme ad altri partner, nella conversione dei nostri stabilimenti di Martorell e Pamplona e nella localizzazione della catena del valore delle batterie a Valencia” ha aggiunto Thomas Schmall.

Future: Fast Forward ha il potenziale per trasformare l’industria automobilistica spagnola e per democratizzare la mobilità elettrica in Europa” ha dichiarato Wayne Griffith, Presidente di SEAT. Gli oltre 7 miliardi di Euro stanziati dal Gruppo e da SEAT rappresenterebbero il più importante investimento industriale nella storia della Spagna.

{

Il sito di Martorell, quartier generale di SEAT

I piani del Gruppo per le gigafactory

La strategia del Gruppo Volkswagen prevede l’avvio delle operazioni, insieme ai partner, in sei gigafactory in Europa, con una capacità annua complessiva di 240 GWh. Le celle destinate al segmento premium saranno prodotte da Northvolt a Skellefteå, in Svezia.

Per accelerare il processo di messa in funzione delle altre strutture europee, il Gruppo ha creato una società europea specifica per il business delle batterie - dallo sviluppo delle celle alla produzione – con la possibilità di integrare partner o investitori. La gigafactory di Salzgitter, in cui l’avvio della produzione è previsto per il 2025, sarà il centro di riferimento per tutte le attività e fungerà da modello per tutti i siti successivi.

VGI | U.O. Responsabile: VP | Data di creazione: data dell’articolo | Classe 9.1

{

Articoli correlati