Stay up to date

NEW AUTO, il Gruppo Volkswagen accelera sulla guida autonoma

6.9.2021
NEW AUTO, il Gruppo Volkswagen accelera sulla guida autonoma

All’IAA Mobility di Monaco, il CEO Herbert Diess traccia la via: focus sulla guida autonoma, ambito in cui il Gruppo Volkswagen è in prima linea grazie alla stretta collaborazione con Argo AI.

“Siamo nel mezzo della transizione verso l’elettrico, e siamo in una buona posizione. Ora dobbiamo concentrarci su altri due elementi decisivi, che segneranno la svolta per la mobilità del futuro: software e guida autonoma. Nel 2030 prevediamo che il nostro business sia legato per l’85% alle auto – private, a noleggio, in sharing – e per il 15% alla sfera della Mobility-as-a-Service (MaaS), quindi agli shuttle a guida autonoma” così Herbert Diess, CEO del Gruppo Volkswagen, alla NEW AUTO Night, evento andato in scena a Monaco di Baviera alla vigilia di IAA Mobility e dedicato al prossimo pilastro della strategia del Gruppo: la guida autonoma.

Argo AI

Ospite d’eccezione della serata è stato Bryan Salesky, CEO di Argo AI, tech company con cui il Gruppo Volkswagen collabora per lo sviluppo delle più avanzate tecnologie in questo campo. Un team di esperti di Intelligenza Artificiale e machine learning è al lavoro, tra gli USA e Monaco, su un Self Driving System (SDS) in grado di prevedere e rispondere in maniera ottimale a qualsiasi condizione del traffico, con un’attenzione particolare all’ambito urbano. Una partnership che sta portando i primi frutti e permette di fissare obiettivi concreti: lanciare un servizio shuttle a guida autonoma sulle strade di Amburgo nel 2025.

Salesky ha spiegato l’approccio del team: puntare direttamente alla massima complessità possibile, senza tappe intermedie, per sviluppare un sistema affidabile, comodo e sicuro per tutti da portare sulle strade delle città di tutto il mondo.

{

Tecnologia di riferimento

Più sicurezza, meno traffico, più efficienza: questi sono alcuni dei vantaggi della guida autonoma. Ciò che può fare la differenza, secondo Salesky, è avere a disposizione il Lidar tecnologicamente più avanzato dell’intero settore, sviluppato specificamente per la guida completamente autonoma. Il Lidar di Argo AI è infatti in grado di effettuare la rilevazione a 360 gradi a una distanza di oltre 400 metri, individuando anche gli oggetti più scuri – quelli che riflettono meno dell’1% di luce.

“La nostra idea è precisa: mettere a disposizione del sistema non il set di dati più ampio, ma quello più completo” ha spiegato il CEO di Argo AI. La piattaforma tecnologica che sarà la base per i modelli a guida autonoma del Gruppo Volkswagen è estremamente flessibile, e consentirà di gestire servizi diversi e complementari: dal trasporto di persone, per esempio nella forma del ride pooling offerto da MOIA, alla movimentazione e consegna di merci.

{

ID. BUZZ AD

ID. BUZZ AD ha un grande potenziale, perché “nasce” pronto per la guida autonoma, integrandola come funzione nativa. “Con ID. BUZZ AD non stiamo adattando un modello già presente sul mercato alla nuova tecnologia, stiamo creando un veicolo a guida autonoma partendo dalle basi” ha sottolineato Salesky.

Uno dei punti di forza della partnership con Argo AI è proprio questo: la strettissima collaborazione e un confronto trasparente e costante, passo dopo passo e fin dal principio, tra un costruttore automobilistico dai grandi volumi come il Gruppo Volkswagen, con un know-how decisivo in termini di tecnica, meccanica, hardware e sistemi digitali integrati a bordo, e un’azienda tecnologica all’avanguardia, che contribuisce con un apporto fondamentale per la parte software relativa alla guida autonoma.

Gli obiettivi

Quando vedremo i primi veicoli a guida autonoma su strada? Ci sono, ovviamente, alcuni fattori da tenere in considerazione: il tema della sicurezza, le legislazioni nazionali e il contesto locale. Inoltre, la tecnologia andrà adattata in base alle caratteristiche delle singole città.

L’obiettivo congiunto del Gruppo Volkswagen e di Argo AI è lanciare un servizio di ride pooling completamente autonomo ad Amburgo nel 2025. Partner di questo progetto sarà MOIA, azienda del Gruppo già operativa nella città anseatica con una flotta di e-Crafter 100% elettrici.

{

Da circa 4 anni Argo AI sta testando i propri veicoli a guida autonoma in 6 città negli USA, con scenari molto differenti che generano un notevole valore aggiunto per lo sviluppo tecnologico, in termini di varietà di dati delle infrastrutture stradali e del comportamento alla guida.

Al momento, inoltre, i test su ID. BUZZ AD sono già in corso in un’area chiusa nei pressi dell’aeroporto di Monaco – una fase necessaria per mettere a punto il Self Driving System prima del prossimo passo, imminente, che lo vedrà circolare sulle strade pubbliche della città bavarese.

VGI | U.O. Responsabile: VP | Data di Creazione: data dell’articolo | Classe 9.1

{

Articoli correlati