Stay up to date

Mobilità urbana e città del futuro: la missione di SEAT MÓ

15.3.2021
Mobilità urbana e città del futuro: la missione di SEAT MÓ

SEAT è il brand di riferimento, all’interno del Gruppo Volkswagen, per la mobilità urbana. Un impegno che va oltre le auto e si traduce nell’offerta di SEAT MÓ, rigorosamente a zero emissioni, in grado di soddisfare le diverse necessità degli utenti. Un contributo importante arriva anche dal centro di sviluppo software SEAT:CODE.

Nel 2020 SEAT ha creato una nuova unità di business, SEAT MÓ, confermando la propria attenzione sulla mobilità urbana e la volontà di contribuire alla progettazione di città più sostenibili per il futuro. L’obiettivo del marchio spagnolo è rispondere alle nuove esigenze di mobilità delle città, grazie a prodotti e servizi 100% elettrici, silenziosi, accessibili e convenienti. Con un occhio di riguardo per gli utenti più giovani e nuove proposte cucite su misura.

Lo scooter elettrico

Il 2021 sarà un anno importante per SEAT MÓ, che vedrà debuttare in diversi Paesi europei lo scooter elettrico SEAT MÓ eScooter 125, già sulle strade spagnole e protagonista di un servizio di scooter sharing attivo a Barcellona dalla scorsa estate, con una flotta di oltre 600 mezzi.

Nel corso dei mesi SEAT MÓ si è affermato tra gli operatori principali, con oltre 50.000 download della relativa app di mobilità messa a punto da SEAT: CODE, il centro di sviluppo software della Casa di Martorell.

{

L’isola greca

L’eScooter 125 arriverà anche sull’isola di Stampalia, location scelta dal Gruppo Volkswagen per un progetto ambizioso in partnership con il Governo greco: rendere l’isola un esempio dal punto di vista della mobilità, che sarà 100% elettrica, smart e sostenibile. Gli scooter elettrici di SEAT MÓ avranno un ruolo importante nel processo di decarbonizzazione dei trasporti di Stampalia, e l’esperienza servirà per creare un modello da poter replicare o adattare in altre città.

Lo sharing a Martorell

Nel quartier generale SEAT di Martorell è stato implementato un servizio di sharing dedicato ai collaboratori, per consentire loro di sperimentare in prima persona nuove forme di mobilità urbana. L'azienda ha attivato un servizio di condivisione gratuito per il personale, costituito da una flotta di auto nuove, per lo più elettrificate, e diversi eScooter. Sono state create diverse stazioni di raccolta, in vari punti all’interno dello stabilimento, da cui partire per raggiungere le varie aree della struttura. Gli spostamenti effettuati in questo modo contribuiscono a ridurre l'impronta di carbonio dell'azienda.

{

La digitalizzazione

Negli ultimi anni SEAT ha accelerato anche sul fronte della trasformazione digitale, istituendo un centro di sviluppo software dedicato alle soluzioni di mobilità, il SEAT:CODE. Lo scorso anno, per la prima volta, la Casa automobilistica ha lanciato sul mercato un software, creando una piattaforma di mobilità multimediale: una soluzione tecnologica disponibile per iOS e Android che consente l’operatività e la gestione 100% digitale di una flotta di mezzi.

La prima applicazione pratica è stato il servizio di motosharing SEAT MÓ, ora disponibile anche per altre aziende e operatori. SEAT: CODE è in crescita costante e, solo nel 2020, ha realizzato ben 33 progetti.

Nel cuore di Barcellona

Sia il centro operativo di SEAT MÓ, CASA SEAT, sia il quartiere generale di SEAT:CODE si trovano nel cuore di Barcellona, ​​ rispettivamente all'angolo tra Avenida Diagonal e Paseo de Gracia e sulla Rambla: una location strategica e privilegiata per progettare la mobilità del futuro, la città ideale per ricercare, sviluppare e sperimentare le soluzioni di mobilità urbana da poter poi esportarl nel resto del mondo.

FonteSEAT S.A.