Stay up to date

Formazione e lavoro, la formula vincente della SEAT Apprentice School

14.10.2019
Formazione e lavoro, la formula vincente della SEAT Apprentice School

Dai primi corsi tecnici agli odierni diplomi avanzati in Automazione e Robotica Industriale: da oltre sessant’anni il training center SEAT forma i professionisti dell’automotive.

Spiegami una cosa e la dimenticherò; insegnamela e me la ricorderò; coinvolgimi e la imparerò” è il motto scritto a chiare lettere sull'entrata dell'officina della SEAT Apprentice School. Un’istituzione nata ben 62 anni fa con l’erogazione di corsi puramente tecnici, che in tutta la sua storia ha formato oltre 2.800 studenti.

Qui si utilizza il metodo Dual Training, che si traduce in 5.000 ore di attività sia teoriche, sia pratiche per ogni studente. L’avvio delle attività risale agli anni Cinquanta, quando fu inaugurato lo stabilimento nella Zona Franca, a Barcellona, per lavorare direttamente accanto ai professionisti più preparati. Da allora si sono sommate più di 15 milioni di ore di formazione.

I pionieri

I primi 18 apprendisti lasciarono la Scuola nel 1960 per iniziare il loro percorso professionale direttamente in fabbrica: una storia di formazione di qualità e di stabilità lavorativa che prosegue ancora oggi. “SEAT è stata con me per quasi tutta la mia vita – racconta Xavier Méndez, che è entrato nella Scuola nel 1963 – ho iniziato come apprendista, poi sono diventato operaio e infine Responsabile della manutenzione nel reparto carrozzerie dello stabilimento di Martorell”.

Antonio Molina, ex-studente e collaboratore SEAT, ricorda che negli anni Settanta “non c’era una sola auto nelle aree dove si faceva lezione, perché la formazione era focalizzata sulla manutenzione dell’impianto. La Scuola ha anticipato le necessità di tutta l’industria dell’auto e poi ha imparato ad evolversi, adattandosi via via alle diverse esigenze”.

{

Il Dual Training

Oggi lo stabilimento di Martorell è diventato il luogo dove avviene la maggior parte delle attività “Alcuni anni fa le lezioni pratiche si tenevano solo nell’officina della Scuola, mentre oggi gli studenti entrano nell’impianto già durante il primo anno” spiega Alberto Martínez, che ha concluso il proprio percorso di studi nel 2016.

Il sistema Dual Training, che combina lezioni di teoria e corsi pratici, è stato introdotto nel 2012 e permette ai partecipanti di ottenere un diploma valido sia in Spagna, sia in Germania. Inoltre, già dalla fine della prima sessione di apprendistato sono abilitati a lavorare in fabbrica, con regolare retribuzione.

{

Le donne al centro del progetto

La prima donna è entrata nella Scuola nel 1971, iniziando una tradizione che ha portato la SEAT Apprentice School ad avere una presenza femminile doppia rispetto a quella delle altre strutture simili del settore.

Marisa Dameá, che sta seguendo un programma di specializzazione avanzata su Automazione e Robotica Industriale, ha sempre voluto lavorare nel campo della robotica e della programmazione:Già mi vedo a lavorare nel Technical Centre o in fabbrica con i robot”.

{

Lo sguardo al futuro

Tutti gli studenti che completano il ciclo di formazione sono assunti da SEAT con un contratto a tempo indeterminato: negli ultimi 60 anni sono stati 2.542. “Ogni semestre nella Scuola è un'opportunità per i giovani di coltivare e sviluppare il loro talento, aumentando la loro conoscenza con strumenti utili al loro futuro lavorativo. Avere le giuste abilità e continuare ad ampliarle sarà un fattore chiave per le loro carriere e per il futuro stesso dell'industria”. Questo è il pensiero di Laura Carnicero, Responsabile della Formazione SEAT, ed è confermato dalla realtà dei fatti, visto che l’11% dei dirigenti SEAT si è diplomato all’Apprentice School.

Sappiamo già che in futuro ci saranno professioni che ancora non esistono, ma noi saremo pronti”. Per questo alla Scuola si studiano diversi linguaggi di programmazione ed è disponibile anche una piccola smart factory dove fare pratica con le tecnologie più avanzate e futuristiche.

{

L’evoluzione non si ferma

Una nuova sessione è iniziata a metà settembre, con 74 studenti e quattro indirizzi di specializzazione avanzata. “Tutto sta cambiando e si sta evolvendo molto velocemente, quindi dobbiamo mettere a disposizione degli studenti strumenti di apprendimento all'avanguardia. Ciò che acquisiscono oggi sarà una buona base per il futuro, ma la verità è che non dovranno mai smettere di imparare” conclude Carnicero.

Fonte: SEAT S.A.