Stay up to date

Dal virtuale al reale: il SEAT Technical Center

23.4.2019
Dal virtuale al reale: il SEAT Technical Center

Innovazione, design e tecnologia: temi fondamentali per lo sviluppo di ogni nuovo prodotto e servizio che confluiscono nel centro di eccellenza del brand spagnolo.

Dal 1975 il SEAT Technical Center (CTS) è il punto di riferimento del brand spagnolo per la ricerca e lo sviluppo: qui sono nate le idee che hanno permesso di migliorare la qualità e la tecnologia di tutti i modelli SEAT, senza dimenticare il design.

In 200.000 metri quadri (di cui 43.000 occupati dagli edifici), oltre 1.000 ingegneri lavorano per raggiungere i migliori risultati in termini di innovazione, qualità, sicurezza, sostenibilità, efficacia e sviluppo tecnologico. Il loro apporto è fondamentale per il futuro del brand, per questo hanno a disposizione gli strumenti e le tecnologie più avanzati che permettono loro di ottimizzare processi, servizi e prodotti SEAT di giorno in giorno.

Un centro di eccellenza

Il SEAT Technical Center può contare su un budget sostanzioso: nel 2018 ha ricevuto una grande porzione dei 656 milioni di Euro stanziati da SEAT per la ricerca e lo sviluppo. Questi investimenti consentono al CTS di rimanere un centro di eccellenza di riferimento, l'unico in Spagna e il più grande nell'Europa del sud dedicato all'industria automobilistica.

Qui confluisce in modo sinergico il know-how di tutti i dipartimenti dell'azienda. In altre parole, qui si può sviluppare interamente un veicolo da zero, dai primi bozzetti fino alla definizione del prodotto che andrà in produzione. Così, il lavoro di squadra di tecnici provenienti da settori differenti permette di creare un flusso di lavoro ciclico che fornisce feedback preziosi.

Un centro di eccellenza

La fase di sviluppo

Sviluppare un nuovo veicolo è un compito molto complesso in cui deve confluire non solo la migliore tecnologia ma anche una grande affidabilità. Nella prima fase i dipartimenti di Progettazione e Sviluppo Tecnico passano al vaglio le tecnologie disponibili, trovando il giusto bilanciamento tra creatività, qualità, funzionalità e standard da rispettare.

In questo momento vengono definite le caratteristiche del veicolo, dal disegno iniziale alla produzione. Si verifica anche la fattibilità tecnica di un progetto, mentre il reparto vendite studia i costi e il posizionamento sul mercato. Tutto questo mettendo sempre il cliente al centro.

Simulazioni virtuali

Tutte queste procedure hanno una grande alleato: la simulazione virtuale. Diventata lo standard per lo sviluppo di ogni nuovo veicolo SEAT, rende possibile definire anche i dettagli più piccoli di un'auto che non esiste ancora nella realtà. È un lavoro che si svolge in parallelo in settori diversi e coinvolge circa 1.000 specialisti tra designer e ingegneri, che utilizzano avanzati strumenti di realtà virtuale e simulazione.

Con questi strumenti è possibile creare fino a dieci diverse configurazioni di un singolo veicolo con oltre 400 personalizzazioni tra materiali, colori e componenti. Questo processo garantisce l’eccellenza dei prodotti finali senza dover costruire dei prototipi fisici.

FonteSEAT MAGAZINE

Simulazioni virtuali