Stay up to date

Stop ai rifiuti della produzione, il modello ŠKODA per il riciclo

25.5.2020
Stop ai rifiuti della produzione, il modello ŠKODA per il riciclo

Il brand ceco continua a investire nella sostenibilità, con l'obiettivo di rendere carbon neutral il consumo di energia degli impianti di produzione di veicoli e componentistica entro la fine del decennio.

ŠKODA è costantemente impegnata nella riduzione dell'impatto ambientale delle proprie auto, partendo dall'estrazione delle materie prime e arrivando alla fine del ciclo di vita. Ma non solo: di recente la Casa ceca ha raggiunto un altro importante traguardo: dall'inizio del 2020 ha riciclato completamente tutti i rifiuti generati durante i processi produttivi.

In qualità di costruttore abbiamo una responsabilità precisa nel fornire un ottimo esempio in tema di sostenibilità. Abbiamo raggiunto un traguardo importante nella strategia GreenFuture e, nello specifico, nell’area GreenFactory. Siamo in grado di riciclare al 100% tutti gli scarti generati durante la produzione di un’auto. Questo è un importante passo in avanti e dimostra il nostro impegno verso il rafforzamento della cosiddetta economia circolare” spiega Michael Oeljeklaus, Membro del Board ŠKODA per Produzione e Logistica.

Smaltire i rifiuti

ŠKODA ha un approccio sostenibile anche nello smaltimento dei rifiuti, sebbene i metodi tradizionali siano più economici. Un esempio: numerosi componenti in plastica di alta qualità sono ricavati dal riciclo di scarti.

Inoltre, se lo smaltimento prevede processi termici, ŠKODA utilizza l’energia ricavata dagli inceneritori per produrre elettricità o calore. A questo proposito, la Casa boema lavora insieme con l’Istituto Ceco per l’Economia Circolare, con l’obiettivo finale di azzerare ogni forma di scarto.

{

Ottimizzare i materiali

Nel nuovo impianto di verniciatura di Mladá Boleslav si utilizzano circa 210g in meno di solventi per ogni auto e il 17% in meno di "trasparente" rispetto ai sistemi convenzionali, non si creano liquami e il sistema di purificazione dell’aria riduce di oltre 2 kg gli scarti di vernice per ogni veicolo.

Già dal 2016 ŠKODA ha iniziato a trattare termicamente ogni forma di rifiuto urbano e dall’inizio del 2020 ha cessato l’utilizzo di siti di stoccaggio esterni per i propri scarti.

La ŠKODA Academy

Anche nella ŠKODA Academy, il centro di formazione tecnica del brand, l'impegno per la tutela dell'ambiente e l'uso di risorse naturali è massimo. Nei training tecnici si usa il diluente C6000, che si può pulire attraverso un semplice processo di distillazione che consente di riutilizzarlo per oltre il 90%.

La strategia GreenFuture

ŠKODA racchiude tutte le proprie attività in favore dell'ambiente nella strategia “GreenFuture”, basata su tre pilastri: “GreenProduct” ha l’obiettivo di creare vetture più sostenibili in termini di consumi, materiali impiegati e riciclabilità; “GreenRetail” promuove i comportamenti virtuosi nelle Concessionarie e nei Service Partner; “GreenFactory” mette insieme tutte le attività volte alla conservazione delle risorse durante i processi produttivi.

Tutti i parametri chiave, come il consumo di energia, di acqua e la quantità di scarto generata, sono costantemente monitorati e ottimizzati. Lo stesso principio si applica alle emissioni di CO2 e alle cosiddette particelle volatili (VOCs) che sono generate durante le fasi di verniciatura.

L'obiettivo a lungo termine di ŠKODA è rendere completamente carbon neutral il consumo di energia degli impianti di produzione di veicoli e componentistica entro la fine di questo decennio.

FonteŠKODA