Stay up to date

Zero sprechi: Audi testa il ciclo sostenibile dell'acqua

25.3.2021
Zero sprechi: Audi testa il ciclo sostenibile dell'acqua

Il programma ambientale Mission:Zero di Audi non ha solo l'obiettivo di rendere i siti produttivi carbon neutral, ma anche di implementare un approvvigionamento idrico sostenibile entro il 2025. Il progetto pilota è già partito.

L'impegno di Audi per la sostenibilità si traduce anche in un utilizzo responsabile delle risorse naturali. Per questo il programma ambientale Mission:Zero non ha come obiettivo solo la decarbonizzazione dei propri siti produttivi, ma anche un approvvigionamento idrico sostenibile.

In quest’ottica le acque reflue dell'impianto di Neckarsulm diventeranno "neutre" entro il 2025, grazie all'implementazione di un ciclo idrico chiuso, che verrà attivato utilizzando l'impianto di trattamento dell'associazione “Unteres Sulmtal” adiacente allo stabilimento. Prima di procedere con la costruzione di un nuovo sistema di approvvigionamento idrico, il ciclo chiuso dell'acqua sarà testato in modo approfondito in una struttura pilota.

Emissioni e sostenibilità

"Oltre a evitare le emissioni di CO2, l'utilizzo sostenibile dell'acqua ha un ruolo chiave del nostro programma Mission:Zero. Con questo impianto di trattamento nelle immediate vicinanze del nostro stabilimento, abbiamo una configurazione unica da cui possiamo trarre grandi vantaggi nel prossimo futuro" spiega Achim Diehlmann, Responsabile della Protezione ambientale operativa del sito di Neckarsulm e leader del progetto per Mission:Zero.

Al più tardi entro il 2025, l'acqua necessaria per tutto lo stabilimento passerà attraverso un sistema a circolo chiuso e tutte le acque reflue saranno neutre.

{

La qualità dell'acqua

Il nuovo impianto di approvvigionamento idrico sarà operativo entro il 2025, ma prima che inizi la sua costruzione, il processo sarà ampiamente testato con un impianto pilota nell'area nord dello stabilimento. A questo scopo, sono già stati posati dei tubi di prova per far scorrere l'acqua dall'area di ispezione finale dell'impianto di trattamento ai contenitori pilota e viceversa.

All'interno del contenitore, l'acqua viene trattata per poi essere utilizzata nella produzione facendola passare attraverso sistemi di filtraggio e membrane speciali. Durante il processo, la qualità dell'acqua viene continuamente misurata e un laboratorio ne analizza le proprietà ogni due settimane.

"Se tutto funzionerà a dovere e l'acqua soddisferà costantemente i nostri valori target, potremo iniziare la costruzione del nuovo impianto di approvvigionamento idrico alla fine del 2022" dichiara Christian Forelle, Responsabile del progetto.

{

L’esempio di Neckarsulm

Lo stabilimento di Neckarsulm utilizza ogni anno circa 600.000 metri cubi di acqua per la produzione, che equivalgono a circa tre milioni di vasche da bagno. L'acqua viene prelevata dal canale del Neckar e un’apposita struttura costruita nel 1964 la elabora per l'utilizzo nella produzione.

La vicinanza all’impianto di depurazione della città è stata sfruttata anche in passato: per esempio, la fabbrica dispone da anni di una linea diretta per le acque reflue dal reparto di verniciatura all'impianto di trattamento, in modo che l'acqua di scarico venga fatta passare sempre nell'impianto prima di essere immessa nel sistema fognario.

Mission:Zero

Audi sta aggiornando tutte le attività e i processi per ridurre l'impatto ecologico della produzione e della logistica, nell'ambito del programma ambientale Mission:Zero. Tutti gli sforzi e l'attenzione si concentrano sulla decarbonizzazione, sull'utilizzo efficiente dell'acqua e delle altre risorse naturali e sulla biodiversità. Un obiettivo fondamentale è raggiungere le zero emissioni di anidride carbonica in tutti gli impianti produttivi entro il 2025.

Fonte: AUDI AG