Stay up to date

Shuttle Volkswagen autonomi ed elettrici in Qatar nel 2022

16.1.2020
Shuttle Volkswagen autonomi ed elettrici in Qatar nel 2022

Il “Project Qatar Mobility” sarà attivato entro il 2022, anno in cui si disputeranno i Mondiali di calcio nell’Emirato: 35 shuttle autonomi ed elettrici saranno integrati nel servizio di trasporto pubblico di Doha.

Una mobilità autonoma e a zero emissioni, pubblica e accessibile a tutti. È l'obiettivo dell’iniziativa “Project Qatar Mobility”, che vede Qatar Investment Authority (QIA) e il Gruppo Volkswagen impegnati nella creazione di un servizio di trasporto urbano 100% elettrico e senza conducente. Protagonisti di questo piano visionario saranno gli shuttle elettrici ID. BUZZ AD*, sviluppati e costruiti da Volkswagen Commercial Vehicles, e i bus forniti da Scania. Il Gruppo continua così a portare innovazione sulla strada verso la mobilità di domani, sfruttando sinergie interne che coinvolgono anche MOIA e AID-Autonomous Intelligent Driving.

Infrastrutture e strumenti digitali

Qatar Investment Authority e Volkswagen Group lavoreranno fianco a fianco per sviluppare le infrastrutture e gli strumenti digitali necessari a integrare senza soluzione di continuità una flotta di veicoli autonomi ed elettrici nell’attuale sistema di trasporto pubblico di Doha. 35 esemplari di Volkswagen ID. BUZZ AD ospiteranno fino a 4 passeggeri e saranno operativi nella zona di Westbay su percorsi parzialmente variabili, mentre 10 autobus Scania ipertecnologici trasporteranno gruppi più numerosi.

AID e MOIA, aziende del Gruppo Volkswagen, metteranno a disposizione il loro know-how rispettivamente sui sistemi a guida autonoma (Self Driving Systems, SDS) e sulle app e i software necessari a far funzionare il servizio. Per la prima volta quattro brand del Gruppo Volkswagen lavoreranno insieme a un progetto legato alla mobilità urbana.

{

Ecosistema olistico

Grazie a Project Qatar Mobility sarà creato un ecosistema olistico per la guida autonoma, che includerà un quadro normativo dedicato, un bagaglio di conoscenze tecniche specifiche e le infrastrutture intelligenti tipiche delle smart city. Un piano globale che trasformerà la mobilità urbana e che potrà essere replicato non solo in altre città del Qatar, ma in tutto il mondo.

I primi test su bus e shuttle inizieranno quest'anno, mentre le prime sperimentazioni su strada saranno avviate nel 2021: due tappe che porteranno all'attivazione del servizio nel 2022, in tempo per i prossimi Mondiali di calcio.

{

Un progetto visionario

Questo progetto avrà un ruolo importante nella nostra strategia Together 2025+. Si affronteranno sfide importanti come la crescita economica, lo sviluppo sociale e la sostenibilità ambientale - tutti temi che fanno parte della nostra visione – ed è un’ulteriore prova del nostro impegno nei confronti della mobilità del futuro. Potremo imparare dalla vita reale e creare un modello di riferimento per le prossime generazioni” ha dichiarato Herbert Diess, CEO del Gruppo Volkswagen.

Thomas Sedran, CEO di Volkswagen Veicoli Commerciali, ha aggiunto:Utilizzare il Bulli di domani in un progetto così visionario e innovativo ci porta direttamente nel futuro dei trasporti, fatto di una mobilità e zero emissioni e a guida autonoma per ottenere il massimo in termini di efficienza e sicurezza. Così mostreremo alla società come potrà essere la mobilità: pulita, intelligente e sostenibile”.

* Prototipo

Fonte: Volkswagen AG

{