Stay up to date

Hub dedicati per la ricarica ultrafast, il progetto pilota Audi

21.6.2021
Hub dedicati per la ricarica ultrafast, il progetto pilota Audi

Un concept per la ricarica HPC fino a 300 kW, con una struttura sostenibile e modulare che riutilizza le batterie delle auto elettriche, colonnine prenotabili dagli utenti e un’esclusiva area lounge.

Audi è sempre più impegnata nella sua trasformazione da costruttore di auto a fornitore di mobilità premium sostenibile. Entro il 2025 il brand tedesco potrà contare su una gamma di oltre venti modelli completamente elettrici, e la disponibilità delle infrastrutture di ricarica sarà un elemento importante per la trasformazione.

Per questo Audi sta lavorando a un progetto pilota che ha l’obiettivo di offrire un'esperienza premium per la ricarica rapida delle auto elettriche; verrà attivato nella seconda metà del 2021 e da questo test verranno tratte indicazioni su una possibile produzione in serie.

L'importanza delle infrastrutture

Nel 2021, per la prima volta, oltre la metà dei nuovi modelli Audi che debutteranno sul mercato sarà elettrificata. La Q4-etron, appena presentata, consente l’accesso alla mobilità elettrica premium a un prezzo accessibile, ed è un elemento importante nella strategia di elettrificazione del Marchio.

In uno scenario in cui il numero di modelli elettrici continua ad aumentare, crescono anche i requisiti e le richieste per le infrastrutture di ricarica. Una risposta a queste esigenze potrebbe essere l'hub di ricarica Audi. Le sue peculiarità? Le stazioni di ricarica ad alta potenza (HPC), prenotabili in anticipo per avere una pianificazione sicura, e un'area lounge per godere di una pausa rinfrescante e confortevole.

{

Ricarica flessibile

L'hub di ricarica Audi si basa su strutture cubiche di dimensioni variabili, che ospitano sia le colonnine per la ricarica che le batterie agli ioni di litio utilizzate per accumulare l'energia. Queste ultime sono prelevate dai veicoli elettrici del Gruppo Volkswagen arrivati alla fine del loro ciclo di vita e riutilizzate in modalità statica, per un nuovo scopo. In questo modo le batterie stesse riducono la loro carboon footprint e stoccano energia, rendendo superflue altri tipi di infrastrutture fisse che hanno alti costi strutturali.

La capacità totale di accumulo dei tre moduli che compongono l’hub è di circa 2,45 MWh e le sei colonnine, che hanno una potenza di ricarica fino a 300 kW, hanno bisogno solo di un collegamento standard da 400 Volt.

Installazione rapida

Per alimentare e tenere sempre carico ogni modulo è sufficiente una potenza di 11 kW, che può anche essere generata attraverso i sistemi fotovoltaici installati sul tetto. Ogni hub può essere trasportato e installato rapidamente, adattandosi alla singola posizione e in maniera indipendente dalla capacità della rete elettrica locale.

Un hub di ricarica flessibile, sostenibile e ad alte prestazioni. I nostri utenti possono effettuare prenotazioni, utilizzare l'area lounge e ricaricare rapidamente grazie alla potenza degli hub. Un’esperienza premium" spiega Oliver Hoffmann, Membro del Consiglio di Amministrazione per lo Sviluppo Tecnico di Audi AG.

Il tempo di un caffè

Per ricaricare un'Audi elettrica come la e-tron GT basta una pausa caffè, grazie a una capacità di ricarica in corrente continua (DC) fino a 270 kW. Ciò significa che in 5 minuti si possono recuperare fino a 100 km di autonomia (WLTP) e che per passare dal 5 all'80% bastano meno di 23 minuti, in condizioni ideali. Inoltre, per rendere l'attesa una vera esperienza premium, l'area lounge al piano superiore offre lo spazio perfetto per una sosta rilassante, grazie a una varietà di servizi e a un punto di ristoro.

Il progetto pilota sarà avviato in Germania nella seconda metà dell'anno. I dati sulle operazioni quotidiane e sui feedback degli utenti saranno analizzati con cura e saranno decisivi per portare il progetto alla maturità. “Stiamo testando la soluzione tecnica migliore con particolare attenzione alle esigenze dei nostri clienti” aggiunge Hoffmann. Il concept prevede l’accesso agli hub anche da parte di utenti di altri Brand, limitatamente alle colonnine di ricarica non prenotate.

Fonte: AUDI AG

{

Articoli correlati