Stay up to date

Silenziose e sicure: ecco come le auto elettriche proteggono i pedoni

22.6.2020
Silenziose e sicure: ecco come le auto elettriche proteggono i pedoni

La silenziosità è uno dei pregi delle auto elettriche, ma alle basse velocità è necessario che i pedoni siano in grado di distinguerle in maniera netta. ŠKODA ha sviluppato il sistema audio E-noise, la propria firma sonora.

Le auto elettriche sono molto silenziose quando si spostano a bassa velocità, e ciò è un pregio - perché si riduce l'inquinamento acustico, spesso fastidioso soprattutto nei contesti urbani - ma da un altro punto di vista può anche rappresentare un rischio per i pedoni, che potrebbero non rendersi conto di un veicolo elettrico in avvicinamento.

È proprio per questo motivo che i modelli elettrici emettono un suono che li rende udibili alle basse velocità. ŠKODA ha sviluppato un sistema audio, chiamato E-noise, che riproduce un suono simile a quello di un motore a combustione, con frequenze basse che diventano più alte quando l'automobile accelera.

Un suono intelligente

Il livello del suono è legato alla velocità e diminuisce quando l'auto rallenta, di modo che i pedoni possano percepire se l'auto sta accelerando o rallentando. Sono stati gli esperti del Centro Sviluppo di Mladá Boleslav a mettere a punto questo sistema: "Non è stato un compito facile, perché sotto il cofano non c'è molto spazio e la legislazione in merito è rigorosa" spiega Pavel Orendáš, l'ingegnere capo responsabile del progetto.

Il primo passo è stato trovare un modo per installare un dispositivo audio, cioè un piccolo altoparlante "full range" all'interno di un contenitore impermeabile, nel vano motore.

Proteggere i pedoni

"Le norme prescrivono che il suono sia proiettato in avanti, verso i pedoni, quindi non ci sono molte opzioni di posizionamento" spiega Orendáš. I pedoni percepiscono visivamente solo parte del traffico e usano l'udito per capire cosa c'è intorno a loro, per questo il suono è pensato specificamente per chi è a piedi.

Alla fine l'altoparlante è stato collocato sopra la ruota anteriore: occupa un volume complessivo di poco più di un litro. La legislazione europea definisce vari requisiti per questi sistemi, noti come AVAS - Acoustic Vehicle Alarm System - e determina il volume minimo del dispositivo. Al contempo, l'obiettivo di ŠKODA è rendere l'auto più silenziosa possibile. Il team che si occupa dell’acustica ha quindi lavorato per trovare il giusto bilanciamento.

{

Rumore artificiale e naturale

Secondo le norme europee le auto 100% elettriche devono emettere un suono di avviso fino a 20 km/h. Oltre questa velocità non è più necessario, perché bastano il rumore di rotolamento degli pneumatici e quello aerodinamico. Per le ŠKODA elettriche, l’E-noise aumenta fino a 25 km/h e poi si riduce gradualmente fino ai 30 km/h, quando è sostituito dal rumore generato dal veicolo in movimento.

Inoltre, l'auto deve emettere suoni di avviso quando procede in retromarcia fino a 6 km/h. Anche in questo caso, sulle ŠKODA il rumore imita quello di un motore a combustione, ma con toni diversi che comunicano ai pedoni che l'auto si sta muovendo all’indietro.

{

La "firma" audio

Creare un audio di avviso riconoscibile, come se fosse una firma, è una grande opportunità per le Case automobilistiche, ma anche una sfida ingegneristica.

La legislazione prescrive quali bande di frequenza usare e a quale volume - minimo 56 decibel - ma i progettisti possono essere un po' creativi e disegnare il suono su misura per ogni auto.

FonteŠKODA