Stay up to date

Una fabbrica in miniatura per testare le innovazioni

25.5.2018
Una fabbrica in miniatura per testare le innovazioni

Negli scorsi mesi, nel quartier generale Volkswagen a Wolfsburg, un gruppo di apprendisti ha costruito accuratamente il modellino di una fabbrica in miniatura. In futuro, i processi digitali verranno testati qui prima di essere applicati nella produzione di serie.

Lukas Kavemann è davanti al suo schermo touch ed è molto concentrato. Ha 22 anni, è un tecnico  meccatronico e sta controllando il robot del reparto verniciatura attraverso un display grande quanto un tablet. Solleva delicatamente la scocca del modellino e la immerge nella prima vasca per la pulizia. Il reparto verniciatura è solo una delle tante stazioni che compongono la fabbrica in miniatura completata qualche giorno fa nel “digitum”, il nuovo laboratorio specializzato in digitalizzazione che si trova nel Padiglione 18.

Stazioni connesse tra loro

Ci sono anche il reparto presse, la carrozzeria, l'assemblaggio e il controllo qualità. Le singole stazioni sono connesse mediante due veicoli da lavoro automatizzati e senza conducente. Tutto è esattamente come nella vera linea di montaggio della Golf, che si trova pochi metri più in là, nel Padiglione 54 - solamente un po' più piccolo. È una fabbrica che misura 4x2 metri, sembra quasi il plastico di un trenino ed è stata costruita da 30 apprendisti Volkswagen. “Un progetto stupendo” lo definisce Kavemann, mentre la piccola scocca verniciata di blu si sposta nel tunnel illuminato alle sue spalle. “È stato divertente mettere in pratica quello che abbiamo imparato durante l’apprendistato”.

Un lavoro accurato

Ci sono voluti cinque mesi, spiega il Responsabile della formazione Lars Zander, per passare dal primo sketch al modellino completo. “È stata una bella sfida:  i ragazzi erano molto motivati e hanno fatto un ottimo lavoro”. Per costruire la fabbrica in miniatura, i futuri meccanici industriali hanno installato diverse centinaia di metri di profilati in alluminio e di cavi, una mezza dozzina di PLC (controllori a logica programmabile), quattro cilindri elettrici e due robot. Gli stessi materiali e componenti utilizzati nella vera fabbrica.

La produzione del futuro

La produzione del futuro

In futuro la fabbrica in miniatura sarà utilizzata principalmente dal reparto Technology Planning, che si occupa della digitalizzazione della produzione. Attualmente le innovazioni digitali vengono testate quando le linee di montaggio sono ferme oppure durante la produzione - e questo rappresenta un problema. “Finora non abbiamo avuto un vero ambiente di test per provare nuovi processi produttivi senza troppe preoccupazioni” spiega Dirk Voigt, Responsabile del reparto. La fabbrica in miniatura sarà perfetta per questo ruolo: “Ciò che funziona qui può essere integrato molto più semplicemente nei processi quotidiani  E, soprattutto, gli errori che riscontriamo possono essere corretti prima che arrivino sulla linea di produzione”.

Fonte: Volkswagen