Le cinque priorità della mobilità elettrica secondo ŠKODA

27.12.2018
Le cinque priorità della mobilità elettrica secondo ŠKODA

Con che priorità approcciare lo sviluppo della mobilità elettrica? ŠKODA ha identificato cinque aspetti principali su cui puntare nello sviluppo delle proprie vetture a zero emissioni.

Tutta l'industria dell'auto è ormai focalizzata sulla mobilità elettrica e nessuno vuole sbagliare tattica di gioco. ŠKODA entrerà nella partita il prossimo anno e baserà la propria strategia su cinque pilastri.

Si parte dal piacere di guida: gli amanti delle emozioni forti saranno contenti di sapere che nei motori elettrici la coppia massima è disponibile immediatamente, senza aspettare che si salga di giri.

Il secondo pilastro della strategia è un design attraente: con le vetture elettriche si aprono grandi opportunità soprattutto nella definizione degli interni, visto che la mancanza del tunnel di trasmissione crea maggiore spazio e consente ai designer di pensare interni ampi. Oltretutto, le componenti meccaniche di un'auto elettrica, meno voluminose rispetto a quella di una tradizionale, permettono di creare un secondo vano bagagli nella parte anteriore.

Il terzo imprescindibile pilastro riguarda la connettività. Ogni auto sarà connessa a Internet e avrà sistemi avanzati di assistenza alla guida in grado non solo di aumentare la sicurezza ma anche di aiutare il conducente. Gli smartphone e simili possono essere caricati senza fili, mentre dati, informazioni e impostazioni personali sono accessibili grazie alla connessione diretta tra l'auto e i dispositivi dei singoli passeggeri.

{

Da sempre una caratteristica del marchio ŠKODA, il quarto punto è proprio il rapporto qualità prezzo: anche le nuove vetture a emissioni zero offriranno soluzioni Simply Clever e un sacco di spazio a bordo.

Per concludere, l'ultimo pilastro della strategia riguarda l'autonomia delle batterie, un parametro della massima importanza sia per le valutazioni dei clienti in fase di acquisto che per gli sviluppatori ŠKODA.

Passi concreti verso la mobilità elettrica

Come parte della TOGETHER - Strategy 2025 del Gruppo Volkswagen, nei prossimi cinque anni ŠKODA investirà due miliardi di euro per lo sviluppo delle auto elettriche e per i nuovi servizi di mobilità. Inoltre sarà impegnata anche nella costruzione di una rete di ricarica. Per quanto riguarda i prodotti, nel 2019 arriverà sul mercato la prima auto elettrica ŠKODA, una Citigo con 300 km di autonomia, e successivamente sarà la volta di una Superb plug-in hybrid. Nel 2020, infine, arriverà il primo modello a emissioni zero basato sulla nuova piattaforma MEB del Gruppo Volkswagen che avrà fino a 500 km di autonomia.

FonteŠKODA Auto