Tecnologia WLANp e IA per rendere gli incroci più sicuri

18.10.2018
Tecnologia WLANp e IA per rendere gli incroci più sicuri

Volkswagen e Siemens collaborano per incrementare la sicurezza stradale attraverso lo scambio di informazioni tra veicoli e infrastrutture digitali di trasporto.

In tutte le città del mondo gli incroci rappresentano una sfida per quanto riguarda la sicurezza: che siano o meno regolati da semafori, presentano comunque dei fattori di rischio. La tecnologia può avere un ruolo determinante in questo contesto grazie allo scambio locale di informazioni tra veicoli e infrastrutture digitali di trasporto. Volkswagen e Siemens stanno lavorando insieme in questa direzione, sviluppando nuove funzioni che consentono il “dialogo” attraverso la tecnologia Car2X WLANp (ITS-G5), attualmente in fase di test a Wolfsburg, in Germania.

Nel dettaglio, il progetto prevede la realizzazione di un tratto di prova su una delle strade principali della città, in cui dieci sistemi di segnalazione del traffico trasmetteranno ai veicoli informazioni relative allo stato dei semafori attraverso la tecnologia WLANp (ITS-G5). In questo modo, i futuri veicoli Car2X potranno elaborare i dati trasmessi e avvisare il conducente.

Una mobilità più sicura ed efficiente

Le informazioni riguarderanno sia l'efficienza di marcia - sarà più facile sfruttare la cosiddetta “onda verde” evitando frenate o accelerate superflue - sia eventuali situazioni di potenziale pericolo. In un secondo momento, poi, le funzioni di assistenza saranno in grado di sfruttare queste informazioni e di gestire la percorrenza dei veicoli senza bisogno dell'intervento del conducente.

Inoltre, due incroci di Wolfsburg verranno presto equipaggiati con sensori radar in grado di rilevare in maniera accurata la presenza di pedoni e ciclisti – indicazioni che i veicoli non sarebbero di percepire in autonomia, in caso di incroci complessi o di angoli ciechi – incrementandone sensibilmente la sicurezza.

I dati del semaforo vengono integrati con le informazioni dell’infrastruttura circostante e arrivano al veicolo grazie alla tecnologia Car2X WLANp, che sarà introdotta da Volkswagen nel 2019.

{

Intelligenza artificiale e segnaletica stradale

Grazie all’intelligenza artificiale integrata nella segnaletica stradale, i metodi di controllo intelligente possono fornire ai veicoli informazioni molto più precise sullo stato dei semafori rispetto al passato.

E l’utilizzo delle infrastrutture di trasporto, piuttosto di altri approcci come la geo-localizzazione degli smartphone, alquanto imprecisa, garantisce la trasmissione di dati molto accurati in un’area critica: una condizione essenziale per evitare falsi allarmi.

Ma le funzioni integrate possono essere efficaci solo se le infrastrutture e gli utenti della strada parlano la stessa lingua. Per questo Volkswagen e Siemens supportano l’obiettivo dell’UE di stabilire nel prossimo futuro una struttura vincolante per la guida connessa in Europa.

FonteVolkswagen AG