Stay up to date

Volkswagen ERL: nel cuore della rivoluzione digitale

26.3.2019
Volkswagen ERL: nel cuore della rivoluzione digitale

Il know-how ingegneristico della Casa di Wolfsburg e la visione pionieristica della Silicon Valley si incontrano nell’Electronic Research Laboratory, dove il futuro della mobilità prende forma.

Nel cuore della Silicon Valley, a circa metà strada tra San Jose e San Francisco, il team del Volkswagen ERL - Electronic Research Laboratory - lavora alle soluzioni per la mobilità di domani.

La scelta della location, non lontano dai quartier generali di Apple e di Google e dalla Stanford University, è tutt’altro che casuale: in quest’area confluiscono idee innovative, una cultura lavorativa all'avanguardia e una grande varietà di industrie, start-up, investitori e giovani talenti, che insieme definiscono il futuro della società.

Un ambiente creativo

Un enorme potenziale tecnologico, ma non solo. Volkswagen ha scelto questa zona della California anche per un altro motivo, come spiega Nikolai Reimer, Direttore Esecutivo dell’ERL: “Questo è un ambiente così creativo e proiettato in avanti che qui possiamo intravedere la società di domani all'interno di quella di oggi, riuscendo a identificare le soluzioni che saranno necessarie per la mobilità del prossimo futuro. Il nostro ‘credo’? Innovare per guidare il cambiamento. Negli ultimi venti anni abbiamo collaborato con i migliori partner, focalizzandoci sulle idee più convincenti”.

{

L’ufficio informale

In questo centro all'avanguardia lavorano circa 200 esperti di diverse discipline - ingegneri, designer, programmatori, psicologi e venditori.

All'interno non sembra di essere in un ufficio: le sale riunioni hanno le sedie disposte in modo informale e muri con ampie vetrate su cui scrivere con un apposito pennarello; sparsi tra tavoli e scrivanie c’è tutta una serie di gadget elettronici e dispositivi digitali come braccialetti per il fitness, altoparlanti Bluetooth, bilance Wi-Fi e stampanti 3D. Prototipi che testimoniano la velocità con cui all’ERL si testano, scartano o sviluppano nuove idee.

{

Un'esperienza completa

Un approccio non convenzionale, utile anche e soprattutto nell'industria automobilistica: Volkswagen lavora per offrire al cliente un'esperienza completa, che inizi molto prima dell'ingresso in auto e che faccia davvero la differenza.

I settori principali di cui si occupa questo laboratorio sono la mobilità connessa, la guida autonoma e la user experience a 360°. Le innovazioni si sviluppano in due modi: ottimizzando ciò che si trova già a bordo di un’auto oppure creando qualcosa di completamente nuovo, partendo da un foglio bianco.

Visione non convenzionale

È questo lo spirito della Silicon Valley, un crogiolo di idee che arrivano da persone e menti diverse, ma sempre con l'obiettivo di diventare prodotti reali” spiega Payton White, Responsabile delle piattaforme software del lab Volkswagen. Qui i problemi vengono affrontati con strategie non convenzionali e con visioni alternative, con lo scopo di arrivare a un prodotto finito che offra un vero vantaggio al consumatore.

Possiamo utilizzare approcci e idee poco ortodossi e a volte perfino un po' folli nel ricercare soluzioni per i nostri clienti, ma se funzionano possono davvero portare a qualcosa di tangibile che arrivi sul mercato” conclude Ryan Williams, Responsabile di User Experience e Meccatronica all’ERL. L'industria dell'auto sta cambiando e Volkswagen ha raccolto la sfida.

Fonte: Volkswagen AG

{