Stay up to date

ŠKODA testa occhiali a realtà aumentata per la manutenzione e la formazione

20.5.2021
ŠKODA testa occhiali a realtà aumentata per la manutenzione e la formazione

Con il dispositivo HoloLens i tecnici possono ottenere informazioni grazie a degli ologrammi proiettati all’interno del loro campo visivo e condividere quanto vedono in tempo reale con i colleghi. In questo modo si semplifica la manutenzione e si riducono gli errori.

La realtà aumentata, così come altre tecnologie innovative, è parte integrante del futuro della mobilità non solo per quanto riguarda i prodotti, ma anche nei processi produttivi. ŠKODA, infatti, sta testando l’uso degli occhiali HoloLens per supportare la manutenzione della linea di produzione.

Manuali, liste di controllo o altri documenti possono essere proiettati nel campo visivo dell'utente con un ologramma. Inoltre, con gli occhiali a realtà aumentata è possibile condividere quanto inquadrato durante le videoconferenze o la formazione: "Con questo progetto pilota usiamo la realtà aumentata per ottimizzare la manutenzione e la riparazione dei macchinari, riducendo al minimo il tasso di errore" spiega Miroslav Kroupa, Responsabile del Brand Management di ŠKODA.

Gli occhiali HoloLens

Con gli occhiali HoloLens, i tecnici hanno a disposizione tutte le informazioni rilevanti in ogni momento e con un solo sguardo, in modo da potersi concentrare completamente sul lavoro, aumentandone la sicurezza. "Con questi occhiali si possono scambiare informazioni in modo flessibile, ovunque e in qualsiasi momento, anche con colleghi in altre località o in fusi orari diversi. Questo rende la manutenzione significativamente più veloce ed è un grande vantaggio, soprattutto in questo periodo di pandemia. Infine, l’utilizzo degli occhiali rende il lavoro quotidiano più leggero e attira i collaboratori più giovani verso le professioni tecniche" aggiunge Kroupa.

{

Lo ŠKODA FabLab

Attualmente lo ŠKODA FabLab e il reparto di assistenza tecnica centrale ŠKODA stanno testando l'uso della realtà aumentata nella manutenzione della linea di produzione nell’ambito di un progetto pilota. Durante le videochiamate, i tecnici possono utilizzare gli occhiali HoloLens per mostrare quello che vedono sulla linea e consultare i colleghi che non sono sul posto.

Inoltre, gli occhiali possono essere utilizzati per condividere file tecnici e altri documenti, ma anche per visualizzare ologrammi di manuali, liste di controllo e istruzioni operative. È sufficiente che il tecnico scansioni il codice QR posto su un determinato macchinario per avere a disposizione le sue istruzioni specifiche che, passo dopo passo, lo accompagnano interattivamente nel lavoro di manutenzione, anche con foto e video.

Manutenzione veloce con la realtà aumentata

Un altro vantaggio di questa tecnologia è che i tecnici hanno sempre le mani libere. Quando un'attività è completata si spunta con un movimento della mano nell'ologramma, tutti gli interventi ancora rimanenti vengono registrati nel sistema interno attraverso la connessione Wi-Fi.

Inoltre, la tecnologia AR riduce la probabilità di commettere errori e permette di eseguire gli interventi di manutenzione in modo più flessibile e rapido. Oltre a ciò gli occhiali HoloLens semplificano le riparazioni eliminando l’esigenza di ingombranti manuali tecnici grazie alle istruzioni video.

Il dispositivo HoloLens è composto da un paio di occhiali che rendono visibili gli ologrammi e da un'unità fotocamera-proiettore. Le lenti consentono un'eccellente visione periferica, con i display virtuali che completano l'ambiente reale. Ovviamente la visiera può essere sollevata in qualsiasi momento per uscire dalla realtà mista.

Fonte: ŠKODA 

{

Articoli correlati