L'automobile pensante, ovvero come portare la guida autonoma su strada

25.5.2018
L'automobile pensante, ovvero come portare la guida autonoma su strada

Per la guida autonoma servono prestazioni al top nei settori hi-tech dell'intelligenza artificiale e della robotica. Anche per questo il Gruppo Volkswagen ha dato vita alla divisione Group Research, dove si sviluppano e sperimentano le tecnologie innovative.

La vediamo in azione ogni giorno, quando Google ci propone dei prodotti in base alle nostre ricerche precedenti o quando YouTube ci consiglia dei video: è l’intelligenza artificiale (IA). Ma l’importanza di questa tematica del futuro per i Costruttori automobilistici e la sua rilevanza in ambito hi-tech sono meno evidenti. L’ampio numero e la complessità dei requisiti legati alla guida autonoma porteranno il Gruppo Volkswagen in prima linea nella ricerca sull’intelligenza artificiale. Anche per questo il Gruppo Volkswagen ha dato vita alla divisione Group Research, che a Wolfsburg si occupa di ricercare e sviluppare tecnologie innovative per tutti i Brand del Gruppo, con un reparto dedicato specificamente alla Guida Autonoma e diretto da Helge Neuner.

L'automobile pensante, ovvero come portare la guida autonoma su strada

"La guida autonoma è qualcosa di molto simile a ciò che in passato si associava al termine robot intelligente. Un'auto a guida autonoma affronta un enorme numero di sfide, che dipendono dalla velocità dei processi e dalla varietà delle situazioni a cui si trova davanti."

(Helge Neuner)

I requisiti necessari per padroneggiare il traffico sono esponenzialmente più complessi rispetto a quelli dei sistemi installati nel pilota automatico di un aereo o di una metropolitana senza conducente. Un altro problema rilevante è il fatto che non tutti gli automobilisti seguono le regole della strada. Per questo alle vetture a guida autonoma serve un software che possa reagire in modo completo e affidabile alle situazioni imprevedibili. Ciò significa che l'auto deve imparare a pensare da sola.

"Il nostro lavoro si basa sulla raccolta del maggior numero possibile di esperienze tratte da situazioni di guida reali. Queste informazioni rappresentano la base per i processi di intelligenza artificiale che stiamo implementando sempre più frequentemente. Il nostro obiettivo è far sì che le reti neurali artificiali acquisiscano la conoscenza del mondo reale nelle attività di sviluppo."(Helge Neuner)

Uno dei tanti progetti di ricerca nell’ambito della guida autonoma riguarda la simulazione delle condizioni del traffico nelle principali aree metropolitane in Cina: qui gli automobilisti affrontano situazioni di traffico particolarmente complesse, che vengono tradotte in realtà virtuale e in cui i computer creano scenari aggiuntivi.

Sorprendentemente, i videogiochi si stanno dimostrando un grande aiuto sul fronte hardware. 

I processi grafici giocano un ruolo chiave nello sviluppo della guida autonoma, perché possono già svolgere, velocemente e contemporaneamente, una serie di compiti differenti a un costo relativamente contenuto.

La divisione Group Research opera attivamente nei campi della realtà virtuale e della realtà aumentata, mettendo a punto nuovi metodi e applicazioni che vengono utilizzati nei vari reparti per la creazione di prodotti innovativi e ad alto contenuto tecnologico. 

Fonte: Volkswagen AG