Audi Virtual Training: la formazione è… un gioco da ragazzi

2.8.2018
Audi Virtual Training: la formazione è… un gioco da ragazzi

Imparare a gestire le varie situazioni lavorative grazie a un videogame: la nuova frontiera della formazione è Audi Virtual Training. Vediamo insieme come funziona.

Acquisire conoscenze in maniera divertente e alternativa: è questo lo scopo dell'Audi Virtual Training, programma di formazione digitale basato su una piattaforma di gaming e destinato ai collaboratori delle Concessionarie, che in questo modo possono fare pratica sulle conversazioni, e più in generale sulle situazioni, da affrontare quotidianamente con i Clienti.

La realtà virtuale

Un team di sviluppatori provenienti da cinque rinomate aziende di videogiochi lavora a questo progetto dal 2014. Lo scenario creato dal software è decisamente realistico e l'avatar può muoversi liberamente all'interno dello showroom riprodotto virtualmente. La simulazione prevede inoltre situazioni basate sulle interazioni quotidiane che avvengono nei reparti vendita e assistenza, con domande specifiche da parte dei Clienti e la possibilità di scegliere tra diverse opzioni di risposta, che influenzano l’andamento della conversazione: è quindi richiesto un alto tasso di conoscenza tecnica e precisione nella gestione delle informazioni, anche perché le domande e le risposte rispecchiano quelle reali, riportate nelle schede di valutazione delle Concessionarie Audi.

Reazioni umane

Altrettanto realistici sono i Clienti virtuali, che reagiscono con le stesse espressioni e gli stessi gesti delle persone in carne ed ossa – per esempio, si spazientiscono, incrociano le braccia o osservano l’interlocutore con disappunto – e proprio grazie a questo aspetto la conversazione non appare mai artefatta o innaturale. L'Audi Virtual Training è un software flessibile, compatibile con i vari device, e può essere utilizzato anche al di fuori dell'orario di lavoro, su qualsiasi tablet o smartphone. È inoltre possibile simulare diversi ruoli aziendali, come ad esempio quello del service manager che organizza una riunione con i collaboratori per discutere dei casi più difficili.

{

Migliorare l'apprendimento

La predisposizione umana per il gioco semplifica l’apprendimento di argomenti complessi e, come un videogioco può assorbire completamente chi lo utilizza, così con l'Audi Virtual Training la formazione per chi lavora negli showroom diventa più facile e divertente: l'obiettivo è renderla così appetibile da non doverla dichiarare obbligatoria.

Nuove sfide, nuove possibilità

Il mondo Audi sta diventando sempre più complesso, così come le richieste dei Clienti - ma la digitalizzazione apre nuove sfide e nuove possibilità. Che si tratti di una conversazione con la Clientela, con i colleghi o con il proprio superiore, lo scopo del Virtual Training è migliorare la comunicazione anche attraverso la sperimentazione di approcci completamente nuovi. Il collaboratore può verificare l’efficacia della propria strategia immediatamente, grazie a un “barometro” che riporta il grado di soddisfazione dell’interlocutore.

L’utilizzo di un metodo innovativo e dall’orientamento ludico consente di apprendere rapidamente, di imparare a reagire meglio alle richieste individuali e di sentirsi davvero protagonisti all’interno dell’azienda: un elemento fondamentale per lo svolgimento della propria attività lavorativa, partendo dal presupposto che solo chi è entusiasta e convinto del proprio lavoro può riuscire a entusiasmare anche i Clienti.

Finora oltre 550 Concessionari e Service Partner in Germania hanno richiesto l'Audi Virtual Training: sono stati attivati 137 dei 340 dispositivi previsti e i primi feedback sono molto positivi.

Fonte: AUDI Blog